2 pensieri su “I modelli organizzativi

  1. I due principali modelli organizzativi sono:
    – Struttura Gerarchica: detta anche modello meccanicistico, di cui sono classici esempi il McDonald’s, Burger King o, fuori dal contesto economico, la Massoneria;
    – Self Organizing Team (gruppo auto-organizzato): detto anche modello organico, facilmente riscontrabile nelle piccole imprese a conduzione familiare.

  2. I due modelli organizzativi che abbiamo analizzato a lezione sono quello gerarchico e quello auto-organizzato.
    -Il modello gerarchico si basa su relazioni di tipo verticale (rapporti di subordinazione) e contraddistingue la maggioranza delle imprese di media e grande dimensione: se l’imprenditore vuole sfruttare i benefici che derivano dalla specializzazione del lavoro e dalla coordinazione delle varie unità organizzative, è inevitabile l’adozione di una struttura organizzativa che si basa su principi gerarchici. McDonald’s (e lo stesso Leonardo) non avrebbero potuto aprire centinaia di centri in tutto il mondo, senza una struttura gerarchica che gli permettesse di replicare con facilità i meccanismi di produzione.
    -Il modello auto-organizzato si basa su relazioni di tipo orizzontale (rapporti di collaborazione) e contraddistingue alcune realtà come le aziende di consulenza,gli Studi professionali o alcune aree interne ad imprese(area marketing, R&S ecc) nelle quali il lavoro in team è indispensabile al fine di garantire una flessibilità maggiore rispetto ad una organizzazione gerarchica.

Rispondi a Pietro Giannone Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...